Home
Chi siamo
Pellegrinaggi di carità
Adozioni a distanza
5 per mille
Vangelo del giorno
Messaggio del 25 del mese
Come accogliere il messaggio(p.Slavko)
Messaggio a Mirjana
Enfants de Medjugorje
Incontri di preghiera
Video storico del 1983
Medjugorie: foto
Alberto Bonifacio: testimonianze
Quattro raccolte di meditazioni
Apparizioni mariane
Papa Francesco
Omelia di p. Marinko
   
 

© Enfants de Medjugorje 2017

Questo testo può essere divulgato a due condizioni: 1) non cambiare alcuna parola del testo, 2) citare l’origine "Enfants de Medjugorje" assieme al nostro sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

 

Les Enfants de Medjugorje 2018

 

15 gennaio 2018
 

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!

 

1. Il 2 gennaio 2018, Mirjana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla Croce blu alla presenza di tutti coloro che erano venuti ad affidare il nuovo anno al Cuore di Maria. Dopo l'apparizione, Mirjana ci ha trasmesso questo messaggio che Maria ci indirizza:

 

"Cari figli, quando sulla terra viene a mancare l'amore, quando non si trova la via della salvezza, io, la Madre, vengo ad aiutarvi a conoscere la vera fede, viva e profonda; ad aiutarvi ad amare davvero. Come Madre, anelo al vostro amore reciproco, alla bontà e alla purezza. È mio desiderio che siate giusti e che vi amiate. Figli miei, siate gioiosi nell'animo, siate puri, siate bambini! Mio Figlio ha detto che ama stare tra i cuori puri, perché i cuori puri sono sempre giovani e lieti. Mio Figlio vi ha detto di perdonare e di amarvi. So che non è sempre facile: la sofferenza fa sì che cresciate nello spirito. Per crescere il più possibile spiritualmente, dovete perdonare ed amare sinceramente e veramente. Molti miei figli sulla terra non conoscono mio Figlio, non lo amano. Ma voi, che amate mio Figlio e lo portate in cuore, pregate, pregate e, pregando, percepite mio Figlio accanto a voi: la vostra anima respiri il suo Spirito! Io sono in mezzo a voi e parlo di piccole e grandi cose. Non mi stancherò di parlarvi di mio Figlio, amore vero. Perciò, figli miei, apritemi i vostri cuori, permettetemi di guidarvi maternamente. Siate apostoli dell'amore di mio Figlio e del mio. Come Madre vi prego: non dimenticate coloro che mio Figlio ha chiamato a guidarvi. Portateli nel cuore e pregate per loro. Vi ringrazio!"

 

2. Un bel regalo di Natale! Nel corso di una riunione per Natale con la mia comunità, ho estratto da un cestino il nome di un santo, mio compagno di cammino per il 2018, come spero che abbiate fatto anche tutti voi (Vedi PS2). Che sorpresa ho avuto di constatare che il mio compagno di cammino è in effetti "legioni"! Infatti leggo: "Gli angeli custodi". Non solamente il mio angelo custode (molto abituato a proteggermi), ma tutti gli angeli custodi! Non so ciò che ci aspetta in quest'anno, ma se una tale folla di amici celesti mi hanno scelto, vuol dire che ne hanno motivo! Sapete che un solo angelo custode, anche il più piccolo fra di loro, è più potente di tutti i demoni dell'inferno messi insieme? Questo è ovvio, in quanto un angelo custode ha Dio con lui, cosa che non è certo il caso per i demoni. Il compito che ho quindi ricevuto mi affascina: "Far conoscere gli angeli custodi". Allora comincio subito! Dalla mia infanzia, i miei genitori mi hanno insegnato a parlare con il mio angelo custode e ad affidarmi a lui per essere guidata e protetta. Da bambina, per semplificare la mia relazione con lui, gli ho dato un nome, Raffaele. Non è un nome che ho ricevuto in una rivelazione, l'ho scelto io pensando che lui sarà contento di avere il nome di un Arcangelo! Ringrazio i miei genitori di avermi parlato degli angeli, perché sono riuscita a creare una bella amicizia con lui, in tutta semplicità, senza rivelazioni mistiche. La "Piccola via" di Santa Teresa del Bambino Gesù è la più sicura per me...

Un episodio mi ha molto colpito quando abitavo a Nazareth. Silvie, una delle suore della mia comunità, era stata protestante, e non era ancora a suo agio nel pregare i santi e gli angeli. Ogni volta che a tavola condividevo le mie avventure con il mio angelo custode, come mi aveva protetto oppure come mi aveva reso più facile superare dei momenti difficili, Silvie commentava nel suo intimo che tutto questo era fumo o immaginazione. Poiché però gli episodi erano veramente reali, lei decise in segreto di fare una prova per togliersi ogni dubbio. Una mattina, pregò così: "Raffaele, se veramente si devono pregare gli angeli e considerarli come amici, dammi un segno. Ti dirò una cosa che dovrai trasmettere a Suor Emmanuel. Se mi accorgerò che lei ha captato il mio messaggio, mi convincerò e pregherò gli angeli." Il mattino trascorse, e all'ora di andare a pranzo, io torno a casa dichiarando alle altre suore: "Indovinate quello che il Signore mi ha fatto capire oggi!" E cito esattamente il messaggio che Silvie aveva confidato al mio angelo custode. Al momento, lei non mi ha detto niente, perché era rimasta scioccata. Ma dopo un po', è diventata una delle più convinte "fan" degli angeli custodi!
 
3. Un angelo disoccupato? Noi tutti viviamo molto troppo al di sotto dei nostri mezzi. Dico veramente al di sotto! Soffriamo di solitudine, di incomprensioni, di impotenza a comunicare con il nostro prossimo, siamo incerti e vaghi sulle direzioni da prendere... e non utilizziamo affatto gli amici celesti che Dio ha messo al nostro fianco! Più li sollecitiamo, e più essi manifestano il loro aiuto. Sono incaricati di metterci o rimetterci sul cammino di Dio, di farci decidere di fare la volontà di Dio invece di cercare di piacere agli uomini. Ogni angelo custode conosce il piano particolare che Dio ha per il suo protetto. Gli angeli ci sono così infinitamente preziosi quando si vive con loro nell'invisibile!
Molti genitori si lamentano di non essere più ascoltati dai propri figli, che preferiscono invece ascoltare gli amici della loro età e conformarsi ai loro modi di vita. Ma questi genitori dimenticano che il loro figlio ha anche lui un angelo custode desideroso di mantenerlo in buona salute fisica e morale? Quando questo dialogo si è interrotto o è diventato troppo difficile, gli angeli ci tirano fuori d'impiccio divinamente. Suggeriscono alla coscienza del loro protetto cosa piace a Dio. E la loro maniera di suggerire è talmente umile e fine che il loro protetto pensa che si tratti del proprio pensiero e agisce quindi come gli viene suggerito. Certamente, non è una cosa automatica, ma attraverso una preghiera fiduciosa agli angeli, si ottengono risultati sorprendenti. San Padre Pio era un grande amico degli angeli, al punto che i suoi angeli rispondevano al posto suo quando la massa della corrispondenza era troppa! Come faceva infatti a scrivere così tante lettere rimanendo quasi tutto il suo tempo in confessionale?
Dall'inizio delle apparizioni, la Madonna ha chiesto a ogni membro del gruppo di preghiera di fare amicizia con il suo proprio angelo custode e di scrivergli una lettera. Lei avrebbe raccolto queste lettere durante l'apparizione del giorno dopo. I ragazzi non sapevano bene come fare ma hanno scritto la lettera e l’hanno messa ai piedi della Vergine il giorno dopo. Il risultato fu che hanno cominciato a relazionarsi con gli angeli! Ciò li ha arricchiti moltissimo, soprattutto sotto l'oppressione comunista dove ogni tipo di protezione era benvenuta. Ricordiamoci di questo nel caso di nuove oppressioni!
 
4. Era l'una meno un secondo! Marta è una ragazza molto legata a Medjugorje. Così racconta: "Abito in Normandia e voglio condividere con voi un fatto incredibile. Avevo appena compiuto 22 anni, ero riuscita a vincere un concorso per diventare professore di francese e soprattutto di vivere una forte conversione alla fede cristiana. Un anno pieno di gioia e molto promettente! Una sera, dopo aver passato un bel fine settimana da degli amici, mi preparavo a rientrare a casa. Avevo 3 ore di strada da fare ed era già mezzanotte passata! I miei amici mi hanno vivamente consigliato di partire il mattino dopo. Ma per me, ciò non era possibile perché il giorno dopo dovevo andare al lavoro. Mi lancio sull'autostrada, ma dopo un quarto d'ora le mie palpebre si fanno pesanti. Per arrivare più presto, accelero ed arrivo ai 150 all'ora. Ed ecco che mi addormento al volante. 
E' allora che avviene qualcosa di veramente straordinario. In pochi secondi, ho la visione di un angelo immenso e molto luminoso, e nel mio cuore ho capito che è il mio angelo custode. Era immenso come per farmi capire che mi proteggeva e la sua luce era talmente viva che mi ha svegliato immediatamente! E in quell' istante, sorpresa! Stavo per piombare in pieno sul gard rail a 150 all'ora.... Ho avuto appena il tempo di sterzare per evitarlo e riprendere l'autostrada! Era l’una meno un secondo! Dio è buono. Per la mia imprudenza avrei potuto terminare la mia vita lì, a 22 anni, immersa nel mio sangue sul bordo dell'autostrada! Ma Dio ha avuto compassione di me ed ha permesso al mio angelo custode di salvarmi. Come recita il salmo 91 : "Egli darà ordine ai suoi angeli di custodirti in tutti i tuoi passi..." Ringrazio Dio di avermi protetto e di avermi donato un angelo custode che vegli su di me. Non dimenticarti che tu pure hai un angelo custode che veglia su di te e sui tuoi!" (vedi PS3)
Ecco una bella preghiera all'Angelo custode: 
"O mio Angelo custode, al quale Dio nella sua grande bontà ha affidato il mio cammino, tu che mi assisti nelle mie necessità, che mi consoli nelle mie pene e mi sostieni nei miei scoraggiamenti, ti ringrazio per tutto quello che fai per me ogni giorno. Ti ringrazio di vegliare sempre su di me, di proteggermi dal pericolo, di difendermi dai  miei nemici e di allontanare da me le occasioni di peccato. Insegnami ad ascoltarti e ad essere sensibile alle tue ispirazioni e fedele a metterle in pratica. Dirigimi, governami e precedimi in ogni circostanza. Aiutami a riconoscere ed a compiere la volontà di Nostro Signore e prega per me in tutti i momenti nei quali Lui mi é presente e soprattutto quando non sono vigilante e mi allontano da Lui. Nella luce divina, ti prego di intercedere presso gli angeli custodi di tutti coloro che amo e di tutti coloro dei quali conosco le difficoltà, perché vengano illuminati, protetti e guidati. Mio buon Angelo, fedelissimo amico, accompagnami per tutto il pellegrinaggio terreno, e, al momento della mia partenza, alla presenza di Maria e Giuseppe, conducimi a Dio Padre mio, fino al luogo del riposo eterno e  all'eterna felicità. Amen!"
 
5. Fine febbraio, sarò da voi in Italia! Gioia! (Informazioni, vedi PS1)
Dal 23 al 25 ad Assisi, per il Convegno della Divina Misericordia. Parlerò sabato 24. alle ore 10:30. 
Lunedi 26 pomeriggio a Finale Emilia, località Obici.
Lunedi 26 sera a Bologna, Chiesa di San Salvatore.
Martedi 27 pomeriggio e sera a Lugo, Chiesa di San Giacomo.
Accorrete numerosi per ricaricare le vostre batterie spirituali!

 

Cara Gospa, ti preghiamo, veglia su di noi come sulla pupilla dell'occhio. Se "l'amore tende a sparire sulla terra, e se non si trova più il cammino della salvezza," non abbandonarci alle tenebre! Chi meglio di Te può attirarci verso Tuo Figlio Gesù che è e resterà sempre, la Via, la Verità e la Vita?

 

Suor Emmanuel+

Tradotto dal francese

PS1. Visite di Suor Emmanuel in Italia! e all'estero: 
Dal 23 al 25 febbraio in Assisi,  XII Convegno degli Apostoli della Divina Misericordia con Maria Regina della Pace, complesso sportivo Palaeventi, Via di Valecchie, Santa Maria degli Angeli. Suor Emmanuel parla alle 10.30 del 24 febbraio. segreterianazionale@dmisericordia.it - 340/532 8080.
Finale Emilia, lunedì 26, ore 15:30, Santuario di Sta Maria degli Angeli, Località Obici. Cristina: cristina.guaraldi@libero.it - 349 612 9554
Bologna, lunedi 26, ore 21, Chiesa di San Salvatore, via Volto Santo 1. Luca: fr.luca@stjean.com - 329 365 0592 
Lugo, martedi 27, ore 15, Rosario meditato e Adorazione. Ore 17.30 Sta Messa. Poi, ore 20, conferenza di Sr Emmanuel. Ore 21 S. Messa, Adorazione, preghiere di lode e guarigione. Chiesa di San Giacomo, via Mazzini 48, Lugo (RA). Federico: federico.tazzari@alice.it - 349 161 2908
- Se Dio vuole, altre missioni nel 2018:
Lettonia in marzo, Francia in giugno, Indonesia e la Cina in luglio, Spagna in settembre. Le vostre preghiere sono benvenute!
 
PS2. Vi proponiamo una lista dei santi perché possiate estrarre il vostro santo per il 2018. Suor Faustina praticava questa tradizione in Comunità (§359 del Diario). La lista è pronta sul nostro sito francese 
http://www.enfantsdemedjugorje.fr/lista-dei-santi-in-italiano/ 
Utilizzatela nei vostri incontri familiari! Non lasciate disoccupato il vostro santo protettore!
 
PS3. Perché l'angelo custode di Marta le ha evitato l'incidente mortale, mentre tanti altri muoiono sulla strada? A questa domanda, lei risponde: "Dio ha permesso al mio angelo custode di salvarmi. Perché io? Dio solo lo sa. Non era la mia ora, penso che c'era ancora bisogno di me su questa terra". Inoltre, Marta pregava moltissimo. Si tratta di un mistero, poiché la tempistica di Dio non è la nostra. E' per questo che Maria ci dice: "Siate pronti!" "Cari figli, non dimenticate che lo scopo della vostra vita, è il cielo!". E' bene consacrare a Dio la propria morte in anticipo, ed anche quelle dei nostri parenti, in modo che, al momento venuto, Dio ci accolga nella pace e noi si possa nascere al cielo.
 
PS4. A casa, pregate il rosario sulla Collina delle Apparizioni con Suor Emmanuel! Vi aspetta sul sito www.imedj.net/index.php/2016/02/29/chapelet-les-mysteres-douloureux-sur-la-colline/
 
PS5. Seguite i programmi serali della parrocchia! Premete www.centremedjugorje.org
 
PS6. Visionate la nostra pagina Facebook in italiano :
https://www.facebook.com/SuorEmmanueldiMedjugorje/

 

 

 

A.R.PA. Associazione Regina della Pace onlus - Via S. Alessandro, n. 26 - 23855 Pescate (LC)

Telefono /Fax 0341/368487 - Codice fiscale   92043400131


 

Site Map