Home
Chi siamo
Pellegrinaggi di carità
Adozioni a distanza
5 per mille
Vangelo del giorno
Messaggio del 25 del mese
Come accogliere il messaggio(p.Slavko)
Messaggio a Mirjana
Omelia di p. Marinko
Video storico del 1983
Medjugorie: foto
Enfants de Medjugorje
Incontri di preghiera
Alberto Bonifacio: testimonianze
Quattro raccolte di meditazioni
Apparizioni mariane
Papa Francesco
Encicliche
 
Furgoni_incolonnati_alla_dogana_di_Kamenskopiccola
 

      PELLEGRINAGGI DI CARITA':  

dicembre 2018.

* Dal 5 al 9.12.2018. Paolo con altri 35 volontari alla guida di 13 furgoni. Alberto non ha potuto partire per un problema di salute che poi si è risolto. Ai nostri due furgoni A.R.PA. guidati da Paolo e da Gerry, si sono aggiunti: Caritas di Finale Emilia (MO) con Antonio e Giuseppina della Caritas di Tortona (AL), Regina Pacis del Trentino con i furgoni di Danilo e di Renata, Regina Pacis di Bolzano con i furgoni di Paolo P. e Giorgio, Antonio di Borgosesia (NO), Gioventù Missionaria di Padova con Marco e quattro furgoni del Gruppo Medjugorje-Teo di Gorlago (BG) con Darius e amici. Mercoledì 5/12 va tutto bene e prima delle 19 arrivano al Motel Macola lungo l’autostrada croata. Cena e pernottamento.

 

* Giovedì 6.12.2018. Partono alle 6,30 e a Dugopolje escono in 4 furgoni per dare a Suor Zorka un po’ di aiuti per i disabili di Solin e altre povertà. Alle 10,45 arrivano alla Dogana di Bijaca, molto vicina a Medjugorje. Qualche problema dalla parte croata, poi risolto grazie ad una telefonata a Josip di Medjugorje. Dalla parte bosniaca lo spedizioniere, a seguito di una nuova legge, deve far pagare “dogana” sui letti ortopedici usati e sulla stufa usata. Oltre due ore di attesa e pagamento di Euro 415, di cui più di 200 per letti e stufa. Prima delle 14 sono a Medjugorje ed alcuni cominciano già a scaricare: Antonio e Giuseppina da Suor Paolina a Ljubuski, Renata da Suor Kornelija, Paolo al Cenacolo…. I due furgoni di Bolzano proseguono per Livno, scaricano i furgoni (compreso i letti, materassi e carrozzine per disabili) nella parrocchia di Podhum, anche per il Pensionato anziani San Nikola di Kazaginaz e si fermano la notte da Suor Sandra. L’indomani torneranno a Medjugorje. Gli altri, alle 17 partecipano alle funzioni serali. Dopo la S. Messa, questa sera c’è anche l’Adorazione eucaristica.

 

* Venerdì 7.12.2018. Alle 8 Paolo con altri 5 furgoni raggiunge Mostar e poi, assieme a Djenita, salgono a Nevesinje, nella Repubblica Serba di Bosnia, dove la Croce Rossa ha convocato tante famiglie. Questa volta abbiamo portato 230 pacchi, confezionati dai volontari del nostro magazzino di Pescate e dai volontari di Finale Emilia con Mirella, per le famiglie più numerose. Paolo consegna anche le medicine specifiche per 40 persone: una grossa spesa. Lasciano anche un po’ di vestiario e scarpe, nonché tanti pannoloni. Renata scende per seguire alcune famiglie mentre gli altri raggiungono con Salko i villaggi musulmani, dove scarica il furgone di Danilo. Ritornati a Mostar, lasciano aiuti ai disabili della Sacra Famiglia e al Pensionato anziani, dove, oltre a un po’ di alimentari, scaricano soprattutto pannoloni. Partono poi per Stolac, perché il direttore dell’Ospedale psichiatrico di questa città ha telefonato a Djenita chiedendo aiuto. Vi sono 150 pazienti e 55 sono i dipendenti, ma stanno ampliando la struttura per accogliere altri 100 malati. Hanno bisogno di tutto, anche letti e materassi. Lasciano alimentari, pannoloni e anche i due materassi che Danilo aveva portato per alcuni poveri seguiti da Djenita. A lei li porteremo un’altra volta. Qui bisognerà portare un furgone intero. Arrivano a Medjugorje che le funzioni serali sono iniziate da poco e, dopo la S. Messa, Paolo e Gerry incontrano Padre Dragan Ruzic, responsabile del Majcino Selo (Villaggio della Madre) e di “Medjugorje-Mir”, l’Associazione che questa volta ha inoltrato i nostri documenti alla Dogana di Bijaca per farci entrare in Bosnia. E’ stato un incontro molto importante nel quale Padre Dragan ha dimostrato la sua grande disponibilità per continuare questa collaborazione con noi. Un grazie va a Josip e a Padre Zeljko che hanno promosso questo incontro e questa collaborazione. Intanto Giuseppina della Caritas di Tortona ha fatto una grossa spesa e con Antonio l’ha portata ai profughi di Tasovcici.

Oggi i 4 furgoni di Medjugorje-Teo di Gorlago, accompagnati da Mirjana dell’Ufficio Informazioni, hanno raggiunto il centro Bosnia scaricando a Gromiljak, Suore Ancelle di Gesù Bambino, al grande Ospedale psichiatrico “Drin” di Fojnica, alla Parrocchia Sant’Anna di Lepenica e a Vogosca al Seminario internazionale di Don Michele Capasso. Lì hanno lasciato anche gli aiuti per Suor Snjezana Pavic e la sua scuola speciale di Vares per bambini e ragazzi con varie difficoltà. Il furgone di Marco della Gioventù Missionaria di Padova ha scaricato a Medjugorje e poi, con l’aiuto di Andrea della pensione Palma, ha preso contatti con i responsabili delle tre destinazioni dove i giovani dell’associazione, che verranno col pullman a fine anno, porteranno questi aiuti: Pensionato anziani di Domanovici e Centri profughi di Tasovcici e di Grude.

 

* Sabato 8.12.2018. Solennità di Maria Immacolata! Ore 9 S. Messa degli italiani col bravo Padre Francesco Rizzi in una chiesa strapiena e poi, anche se piove, salita in preghiera sulla Collina Podbrdo. Nel pomeriggio scaricano le ultime cose: Danilo da Suor Paolina, Paolo al Majka Krispina (ragazze madri) e al Majcino Selo, dove lascia molti aiuti e anche i documenti di scarico da consegnare a Padre Dragan. Partecipano poi alla preghiera e all’apparizione dalla veggente Marija al Magnificat. La S. Messa internazionale delle 18 l’ha presieduta l’inviato speciale del Papa, l’arcivescovo Henryk Hoser. L’Adorazione eucaristica in chiesa dalle 21 alle 22 conclude questo bello e proficuo pellegrinaggio di carità. In questo viaggio abbiamo portato il contributo trimestrale per circa cento bambini e ragazzi di famiglie molto povere o disastrate che sono stati adottati a distanza.

 

* Domenica 9.12.2018. Il ritorno a casa col cuore gonfio di gratitudine per Maria, l’Immacolata, che ancora una volta ha avvolto con la sua materna protezione il nostro pellegrinaggio di carità effettuato, come sempre, in risposta alla sua chiamata.

 

PROSSIME PARTENZE: 27/12 Genova – 28/12 – 6/2/2019 – 6/03 – 24/04 – 14/05 – 12/06 – 17/07 – 30/07 – 11/09 – 8/10 – 13/11 – 5/12 – 27/12

 

  

 

 

 

A.R.PA. Associazione Regina della Pace onlus - Via S. Alessandro, n. 26 - 23855 Pescate (LC)

Telefono /Fax 0341/368487 - Codice fiscale   92043400131


 

Site Map