Home
Chi siamo
Pellegrinaggi di carità
Adozioni a distanza
5 per mille
Vangelo del giorno
Messaggio del 25 del mese
Come accogliere il messaggio(p.Slavko)
Messaggio a Mirjana
Omelia di p. Marinko
Video storico del 1983
Medjugorie: foto
Enfants de Medjugorje
Incontri di preghiera
Alberto Bonifacio: testimonianze
Quattro raccolte di meditazioni
Apparizioni mariane
Papa Francesco
Encicliche
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

             

© Enfants de Medjugorje 2019

Questo testo può essere divulgato a due condizioni: 1) non cambiare alcuna parola del testo, 2) citare l’origine "Enfants de Medjugorje" assieme al nostro sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

 

Les Enfants de Medjugorje 2020


 

Medjugorje, il 16 marzo 2020

Cari figli di Medjugorje, siano lodati Gesù e Maria!
 

1. Il 2 marzo 2020, Mirjana ha ricevuto la sua apparizione mensile alla presenza di una piccola folla. Poi ha trasmesso il seguente messaggio:
 

"Cari figli, il vostro amore puro e sincero attira il mio Cuore materno. La vostra fede e la confidenza nel Padre Celeste sono rose profumate che mi offrite: il bouquet di rose più bello, formato dalle vostre preghiere, da opere di misericordia e di carità. Apostoli del mio amore, voi che cercate di seguire mio Figlio sinceramente e con cuore puro, voi che sinceramente lo amate, siate voi ad aiutare: siate un esempio per coloro che non hanno ancora conosciuto l'amore di mio Figlio. Però, figli miei, non soltanto con le parole, ma anche con opere e sentimenti puri, mediante i quali glorificate il Padre Celeste. Apostoli del mio amore, è tempo di veglia e a voi richiedo amore; di non giudicare nessuno, poiché il Padre Ceste giudicherà tutti. Chiedo che voi amiate, che diffondiate la verità, poiché la verità è antica: essa non è nuova, essa è eterna, essa è la verità! Essa dà testimonianza dell'eternità di Dio. Portate la luce di mio Figlio e squarciate la tenebra che sempre più vuole afferrarvi. Non abbiate paura: per la grazia e l'amore di mio Figlio, io sono con voi! Vi ringrazio!"
 

Aspettiamo in preghiera il messaggio che la Madonna ci darà il 18 marzo attraverso Mirjana, che riceverà la sua apparizione annuale, come di solito, in questa data.
 

2. La zampa della pecora.

Un giorno, a Medjugorje, un pellegrino croato passava vicino ad un campo dove stava pascolando un gregge di pecore. Fu molto sorpreso nel vedere il pastore maltrattare duramente una di esse e romperle una zampa! La povera bestia si lamentava e belava da strappare l'anima. Sconvolto davanti a tale scena, il pellegrino corse verso il pastore e gli gridò incollerito: "Ma che fate!? Siete impazzito! Che crudeltà!". Con molta calma il pastore replicò: "Tranquillo! Faccio il mio lavoro di pastore. Questa pecora si allontana sempre dal gregge, è totalmente selvaggia, è molto pericoloso per lei perché si smarrisce. Un giorno si perderà e rischierà di morire fra le rocce e i rovi. Le ho rotto una zampa perché non possa più camminare per un po', l'ho fatto apposta. Adesso la prenderò sulle spalle e familiarizzerà con me e con la mia voce. Quando sarà guarita, non scapperà più". Il pellegrino si rammaricò di essere stato così aggressivo con il pastore, perché comprese che il suo scopo era quello di salvare la vita della pecora, anche a prezzo di romperle una gamba! "Io sono il Pastore delle pecore, ci dice Gesù, chi mi segue non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita". Il messaggio è chiaro: è meglio subire la sofferenza momentanea di una zampa rotta che allontanarsi dal Pastore e perdere la vita! E se il coronavirus fosse l'occasione di rivedere il nostro modo di pensare e di vivere? Non potremmo considerarlo un male minore di fronte al grande dramma dell'umanità che continua ad allontanarsi dal Pastore Divino? Gesù è l'unico ad avere parole di vita eterna, Lui solo ha donato la vita per le sue pecore, ha pagato il riscatto per la nostra salvezza, e quale riscatto! "Dalle sue piaghe, siamo stati guariti". Non vogliamo più cercare la felicità là dove ci perdiamo. Sì, sotto il bastone che colpisce e ferisce, si trova sempre la mano del Pastore che guarisce.

3. Il caffé di Giovanni Paolo II. Nel 1981, dopo il suo ricovero alla clinica Gemelli a Roma, appena rimessosi dalle conseguenze dell'attentato che avrebbe potuto ucciderlo, il papa Giovanni Paolo II invitò a pranzo alcuni dei suoi amici più vicini. Si trattava di un gruppetto di vescovi, fra i quali Mons. Paolo Hnilica (slovacco), il quale appunto mi raccontò l'accaduto. Mentre conversavano, parlarono anche dell'attentato. Uno dei vescovi chiese: "Chi c'era dietro l'attentato?". Ognuno espresse la sua opinione, citando il KGB, la CIA, .... ecc. Il Papa, ascoltando le diverse analisi, sorseggiava tranquillamente il suo caffè. Avendo nominato tutti i possibili personaggi ed organizzazioni, i presenti attendevano con curiosità la risposta del santo Padre. Egli dichiarò allora: "E' Satana!". Costernati, i vescovi rimasero in silenzio, e il Papa aggiunse: "Non dimenticate che anche Satana è uno strumento nei piani di Dio!".

Chi ha lanciato il coronavirus? E' Satana! Chi ha chiuso le chiese ai fedeli? E' Satana! Chi fa di tutto perché sparisca l'Eucarestia e la Presenza reale di Cristo fra di noi? E' lui! Chi semina un panico generale fra la gente? E' lui! Chi vuol cancellare l'umanità dalla faccia della terra? E' Satana, l'omicida che, "come leone ruggente, va in giro, cercando chi divorare" (1Pt 5,8)! Chi vuol convincere l'uomo che Dio lo ha abbandonato? E' Satana, sempre geloso dell'uomo! Chi ha fatto comparire una civiltà senza Dio, dove il benessere terreno sarebbe la felicità senza fine?". E' ancora lui, il principe della menzogna! Potrei continuare a lungo. Ma il messaggio è più chiaro che mai: dietro queste situazioni così drammatiche e queste agonie che i figli di Dio sono costretti a subire oggi, c'è Dio che ha il suo piano! Solo Lui può trasformare il male in bene e lo sta già facendo.

Cari fratelli e sorelle, la tragedia che sta toccando il mondo intero non avrà l'ultima parola, passerà! Sta a noi vegliare e fare in modo che duri di meno. Abbiamo le istruzioni per l'uso più semplici e più geniali che ci siano, quelle che ci insegna Maria, nostra Madre, con tanta pazienza da quasi 39 anni a Medjugorje. In esse troviamo tutte le risposte per la situazione attuale! Da dove viene il male? Come combatterlo? Come vincerlo? Come trasformare la nostra Via Crucis in un cammino di gioia? Sappiamo fra l'altro che unendo le nostre sofferenze a quelle di Gesù nella sua Passione, esse diventano causa di grandi benedizioni. Sono allora sofferenze co-redentrici, come quelle di Maria, la Corredentrice per eccellenza. Dipende quindi in gran parte da noi ciò che succederà.
 

4. Ecco una bellissima iniziativa che ci arriva da santa Rita di Milano, proprio, la città più "rossa" dell'Italia: Padre Massimo Giustozzo, OSA, guida una veglia di preghiera ogni notte dalle 3.00 alle 4.00, rispondendo alla parola di Maria nel suo messaggio del 2 marzo: "Apostoli del mio amore, è tempo di veglia!" Sappiamo che la preghiera di notte, per coloro che la possono fare, ha un valore e una potenza particolare agli occhi di Dio! Gesù andava di notte a pregare a lungo sul monte dei ulivi. Non lasciamolo da solo, ci chiama! In assenza della Messa, possiamo fare ogni giorno una o più Comunioni Spirituali (Vedi PS1).

5. I segreti? Mi domandano se questa prova fa parte dei segreti che Maria Santissima ha confidato ai veggenti. No, questa prova non fa parte dei segreti. E non è nemmeno l'inizio della fine del mondo! La Madonna ci parla qualche volta delle generazioni che verranno... Ma ovviamente non è vietato considerare questa grande prova come un avvertimento. Quando sarà il momento, quando Maria lo dirà, il sacerdote scelto dalla veggente dovrà digiunare assieme a lei per 7 giorni a pane e acqua. Dovrà poi annunciare il contenuto del segreto al mondo, e 3 giorni più tardi il segreto si realizzerà. Questi segreti sono conosciuti solo dai veggenti! "Cari figli, non parlate dei segreti", ci dice Maria Santissima, "ma pregate per questi segreti. Non aspettate il segno (sul Podbrdo) per convertirvi!...Sono venuta a chiamare il mondo alla conversione per l'ultima volta!".

6. Rinforzate il vostro sistema immunitario!

Rinforzate il vostro sistema immunitario anche assumendo vitamina C.

Soprattutto mantenete la calma nell' anima, visto che l'ansia abbassa le difese immunitarie naturali.


7. Quando San Giuseppe interviene con potenza... In questi tempi difficili, preghiamo insieme questo grande amico degli uomini. Domandiamogli di manifestare la potenza della sua intercessione e di darci un segno della sua bontà!

8. Il Rosario. Non lasciamo l'arma preferita dalla Madonna proprio in questo tempo. Ricordiamo le sue parole: "Cari figli, rivestitevi dell'armatura contro satana e vincetelo con il Rosario in mano..." (8 agosto 1985). "Cari figli, pregate affinché possiate essere apostoli della luce di Dio in questo tempo di tenebra e di disperazione. Questo è il tempo della vostra messa alla prova. Col Rosario in mano e l'amore nel cuore venite con me. Io vi conduco alla Pasqua in mio Figlio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata" (2 marzo 2012).


Carissima Gospa, come dimenticare quello che tu ci hai detto a Medjugorje: "Figlioli... accarezzo le vostre anime"; "Vi voglio stringere nel mio abbraccio materno"; "Desidero radunarvi tutti, figli miei, sotto il mio manto materno per proteggervi dagli attacchi satanici". Sì, tu ti dimostri come la migliore delle madri! Non ringrazieremo mai abbastanza Gesù per averti donato a noi!

 

Suor Emmanuel +

Comunità delle Beatitudini

(Tradotto dal francese)

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

PS 1. La comunione spirituale. Un esempio di preghiera spontanea:
"O Gesù, tu vedi che non posso andare a Messa, né riceverti nell'Eucarestia come tanto desidererei. Ma so che non ti lasci fermare dalle difficoltà esteriori quando i tuoi figli ti invocano con tutto il cuore. Gesù, ti prego, vieni nel mio cuore! Desidero fare una Comunione Spirituale e riceverti in me in modo che la tua divina presenza abiti tutto il mio essere e lo santifichi, soprattutto in questo tempo di prova. Vieni a unirti a me, Gesù, e trasformami in Te stesso! Il tuo desiderio è di venire nell'anima umana, unirti a lei e comunicarle le tue grazie. Ascolta il mio appello, degnati di perdonare i miei errori perché ho peccato contro di te. Che la tua misericordia trionfi in me, Gesù, perché tu vedi la sincerità della mia intenzione: desidero amarti al di sopra di tutto. Desidero glorificare il tuo nome e far sì che la mia vita sia per te una gioia, come tu, Gesù, sei la mia gioia!".Maranatha, vieni Signore Gesù!

(Si può offrire questa comunione spirituale per un'intenzione particolare, per la Chiesa, il Santo Padre, i sacerdoti, i malati, i moribondi, le anime del purgatorio, i non credenti, ecc.)

“Anima di Cristo, santificami. Corpo di Cristo salvami. Sangue di Cristo inebriami. Acqua del Costato di Cristo, lavami. Passione di Cristo, confortami. O buon Gesù esaudiscimi. Nelle tue Piaghe nascondimi. Non permettere che io mi separi da Te. Dal nemico maligno difendimi. Nell'ora della mia morte chiamami. Comandami di venire da te insieme a tutti i tuoi santi per lodarti nei secoli dei secoli. Amen.” (S.Ignazio di Loyola)

*****************

Messaggio della Regina della Pace a Mirjana -18 marzo 2020.

Cari figli, mio Figlio come Dio ha sempre guardato oltre il tempo. Io come sua Madre, attraverso Lui, vedo nel tempo. Vedo cose belle e tristi. Ma vedo che c'è ancora amore e che esso deve essere riconosciuto. Figli miei, non potete essere felici se non vi amate, se non avete amore in ogni situazione e in ogni momento della vostra vita. E io, come Madre, vengo da voi con amore. Lasciate che vi aiuti a riconoscere il vero amore per conoscere mio Figlio. Perciò vi invito ad essere sempre più assetati di amore, fede e speranza. L’unica fonte dalla quale potete bere è la fiducia in Dio, mio Figlio. Figli miei, nei momenti di inquietudine e di rinuncia, cercate soltanto il volto di mio Figlio. Vivete le sue parole e non abbiate paura. Pregate e amate con sentimenti onesti, buone azioni e aiutate il mondo a cambiare e il mio Cuore a vincere. Come mio Figlio, anch’io vi dico ‘amatevi gli uni gli altri’ perché senza amore non c'è salvezza. Grazie, figli miei!”.

.

La Madonna ha concluso l’apparizione dicendo a Mirjana che non avrà piu’ le apparizioni del 2 del mese. Continueranno quelle del 18 marzo.

A.R.PA. Associazione Regina della Pace onlus - Via S. Alessandro, n. 26 - 23855 Pescate (LC)

Telefono /Fax 0341/368487 - Codice fiscale   92043400131


 

Site Map