Home
Chi siamo
Pellegrinaggi di carità
Adozioni a distanza
5 per mille
Vangelo del giorno
Messaggio del 25 del mese
Come accogliere il messaggio(p.Slavko)
Messaggio a Mirjana
Omelia di p. Marinko
Video storico del 1983
Medjugorie: foto
Enfants de Medjugorje
Incontri di preghiera
Alberto Bonifacio: testimonianze
Quattro raccolte di meditazioni
Apparizioni mariane
Papa Francesco
Encicliche
 Se avete feedback su come possiamo rendere il nostro sito più consono per favore contattaci e ci piacerebbe sentire da voi. 

             

© Enfants de Medjugorje 2019

Questo testo può essere divulgato a due condizioni: 1) non cambiare alcuna parola del testo, 2) citare l’origine "Enfants de Medjugorje" assieme al nostro sito in francese www.enfantsdemedjugorje.fr; e-mail gospa.fr@gmail.com

 

Les Enfants de Medjugorje 2020

 

Medjugorje, 19 novembre 2020

Cari amici, siano lodati Gesù e Maria!

1. Il 25 ottobre 2020, la veggente Marija Pavlovic ha ricevuto il seguente messaggio:

"Cari figli! In questo tempo vi chiamo a ritornare a Dio ed alla preghiera. Invocate tutti i santi in vostro aiuto affinché essi vi siano d'esempio e d'aiuto. Satana è forte e lotta per attirare a sé quanti più possibile. Vuole la guerra e l'odio. Perciò sono con voi così a lungo per guidarvi sulla via della salvezza, a Colui che è via, verità e vita.

Figlioli, ritornate all'amore verso Dio e lui sarà la vostra forza ed il vostro rifugio.

Grazie per aver risposto alla mia chiamata".

2. Il santo di Napoli aveva un segreto! Don Dolindo Ruotolo (1882-1970), sapeva conquistare il cuore di Dio con una preghiera irresistibile! Questa preghiera aiuta i fedeli a rimanere imperturbabili nelle situazioni più difficili: è il famoso "atto di abbandono", tanto breve quanto potente!

"O Gesù, mi abbandono a te, pensaci tu!".

In questo nuovo "lockdown", torna a bussare la paura, con i suoi frutti nefasti, agitazione, notti insonni, scoraggiamento, sentimenti di impotenza, amarezza, ribellione, ripiegamento su se stessi, pensieri di morte, violenza verbale.

D'altra parte, è chiaro che è molto più facile manipolare persone indebolite dalla paura, i regimi totalitari del passato lo hanno mostrato bene! E' proprio questo che cercano! Sì, umanamente, la situazione che viviamo genera ansia e questo può spingerci a fare scelte sbagliate.

Chi è in grado di eludere il piano delle Nazioni? La Madonna ci invita a ricorrere all'aiuto di tutti i santi. Don Dolindo cade proprio a pennello per proteggerci dal peggio e stabilirci con forza nella potenza di Colui che regna per sempre e che solo può eludere il piano delle Nazioni (Salmo 33:10). Si tratta infatti di stabilirci nella vittoria di Cristo che vince ogni male. Ci succede qualcosa di male? Un problema ci supera? Diamolo a Lui. Diciamogli con fede: "Signore, questo è il TUO problema. E' troppo per me, io sono così piccolo, questa situazione va oltre le mie forze, devi pensarci Tu!". Facciamo il poco che siamo in grado di fare (niente pigrizia!) e lasciamogli gestire il resto al nostro posto, con una fiducia infinita. Così diventiamo veramente figli di Dio e non orfani in balìa delle vicissitudini. Certo, le prove ci possono toccare, ma non annientare! Leggendo la vita dei santi ci accorgiamo che l'abbandono nelle mani del Padre è una rapida scalata per giungere al culmine della santità, e quindi della felicità già sulla terra.

Non posso non citarvi questo testo di Don Dolindo così ispirato (Vedi PS2). Egli ha vissuto per primo questo atteggiamento e ora sulla sua tomba, a Napoli, avvengono molti miracoli!

3. Slavko! Venti anni fa, il 24 novembre 2000, fra Slavko Barbaric tornava alla casa del Padre. Il giorno dopo, il 25 novembre, la Madonna parlava di lui nel suo messaggio: "Rallegratevi con me, perché il vostro fratello Slavko è nato al cielo ed intercede per voi!". Io ho il privilegio di abitare molto vicino al cimitero dove lui riposa, e approfittando del fatto che non sono ancora in lockdown totale, vado spesso a pregare sulla sua tomba e chiedo di estendere la sua potente intercessione su ognuno di voi! Non perdete questo bellissimo ricordo di lui! https://youtu.be/mLICMDMpt0A P.Slavko Barbaric - Medjugorje - Adorazione Eucaristica.

4. Pastori senza gregge? Gesù ha espresso il suo dolore vedendo tanti sui figli vagare come pecore senza pastore. "Vedendo la folla, Gesù fu preso da compassione per essa, perché era stanca e abbattuta, come pecore che non hanno pastore" (Mt 9,35). Cosa direbbe Gesù oggi davanti alla desolazione delle nostre chiese vuote, davanti alle grida dei figli privati delle celebrazioni e del soccorso dei Sacramenti? Non si curverebbe sulla situazione critica dei pastori senza pecore? Cari amici, i nostri sacerdoti sono in pericolo oggi! Essi hanno bisogno di noi! Le battaglie che essi vivono a causa del loro isolamento possono farli crescere verso una grandissima intimità con Dio, ma potrebbero anche portarli allo scoraggiamento. Alcuni di essi sono tentati di fare scelte che li allontanerebbero da Dio e dalla loro magnifica vocazione sacerdotale. La Madonna ci dice che "i sacerdoti sono dei ponti". Per passare da questo tempo di grande prova al "Nuovo Tempo di pace" che Lei ci annuncia, il popolo deve passare su questi ponti. Ma se noi permettiamo che questi ponti crollino, come potrebbe il popolo passare dall'altra parte? Maria Santissima ci dice: "Con loro, trionferò!",non senza di loro! Essi sono le nostre perle rare. Preghiamo per loro, e, attraverso i sacrifici che offriamo in loro favore, formiamo una muraglia di fuoco per proteggerli dal Male e aiutarli a vivere santamente il loro sacerdozio! E' vitale per loro. Non saremo allora delle pecore senza pastore! (Vedi PS 3, la preghiera di santa Teresina di Lisieux)

5. Novità! "Il combattimento spirituale, via rapida per l'unione con Dio".

In questo libro, ho cercato di rispondere in modo chiaro e intenso, alla domanda di molti: come si fa a resistere a Satana e mantenere la rotta nella preghiera in mezzo a tanta confusione spirituale? Tutto ciò che riguarda Dio è semplice perché Dio è semplice! Ci dona armi efficaci che sono alla portata di tutti! Sappiamo che "La nostra battaglia infatti non è contro creature fatte di sangue e di carne, ma contro... gli spiriti del male!" (Ef. 6,12). Come ci ricorda così spesso la Madonna, lo scopo della nostra vita è la splendida unione d'amore con Dio, e la preghiera è la strada sicura per arrivarci. Allora ho pensato di offrirvi uno strumento tascabile per aiutarvi a pregare e a camminare tranquillamente in mezzo alle fiamme! Questo libro è disponibile presso Lumen Cordium, al prezzo di 6,90 Euro (Vedi PS5)

Carissima Gospa, Madre e Regina dei Sacerdoti, effondi nei nostri cuori il tuo amore di predilezione per loro! Aiutaci a vivere il Sacerdozio Regale dei Fedeli, che abbiamo ricevuto nel Battesimo! Siamo così fieri di essere cristiani!

Suor Emmanuel +

Comunità delle Beatitudini
(Tradotto dal francese)

PS 1. Don Dolindo Ruotolo (1882-1970), Sacerdote Francescano napoletano del quale è in corso la beatificazione, amico e contemporaneo di San Padre Pio da Pietrelcina.
Non perdete la testimonianza di Mons. Pappalardo (che "lavora" alla Congregazione per la Causa dei Santi). https://www.youtube.com/watch?v=CGaEeeD2PiM&feature=youtu.be

PS 2. Don Dolindo Ruotolo: "Gesù alle anime:


"Perché vi confondete agitandovi così? Lasciate a me la cura delle vostre cose e tutto si calmerà. Vi dico in verità, che ogni atto di vero, cieco, completo abbandono in me, produce l'effetto che desiderate e risolve le situazioni spinose".
"Abbandonarsi a me non significa arrovellarsi, sconvolgersi disperarsi, volgendosi poi a me una preghiera perché io segua voi, e cambiare così l'agitazione in preghiera. Abbandonarsi significa chiudere placidamente gli occhi dell'anima, stornare il pensiero dalla tribolazione, e rimettersi a me perché io solo operi, dicendo: "Pensaci Tu". La preoccupazione, l'agitazione e il voler pensare alle conseguenze di un fatto sono contro l'abbandono. Chiudete gli occhi e lasciatemi lavorare. Chiudete gli occhi e non pensate al momento presente, stornando il pensiero dal futuro come da una tentazione. Riposate in me credendo alla mia bontà, e vi giuro per il mio amore che, dicendomi con queste disposizioni: "Pensaci Tu", io ci penso in pieno, vi consolo, vi libero, vi conduco.

"E quando debbo portarvi in una via diversa da quella che vedete voi, vi porto nelle mie braccia, vi faccio trovare come dei bambini addormentati nelle braccia materne, all'altra riva."Quello che vi sconvolge e vi fa un male immenso, è il vostro ragionamento, il vostro pensiero, il vostro assillo ed il volere ad ogni costo provvedere voi a ciò che vi affligge.
"Quante cose io opero quando l'anima, tanto nelle sue necessità spirituali quanto in quelle materiali, si volge a me, mi guarda dicendomi: "Pensaci Tu", chiude gli occhi e riposa!"
Voi, nel dolore, pregate perché io operi. Ma perché io operi come voi credete. Non vi rivolgete a me, ma volete voi che io mi adatti alle vostre idee. Voi non siete dei malati che chiedono un trattamento ad un medico, ma glielo suggerite. Non fate così, ma pregate come vi ho insegnato nel Padre Nostro :"Sia santificato il Tuo Nome", cioè sia glorificato in questa mia necessità; "Venga il Tuo Regno", cioè tutto concorra al tuo regno in noi e nel mondo; "Sia fatta la Tua Volontà come in cielo così in terra", cioè disponi in questa necessità come meglio ti pare per la nostra vita eterna e temporale.

"Se mi dite veramente:"Sia fatta la Tua Volontà", cioè "pensaci Tu", io intervengo con tutta la mia onnipotenza, e risolvo le situazioni più chiuse. Tu vedi che il malanno incalza invece di decadere? Non ti agitare, chiudi gli occhi e dimmi con fiducia:"Sia fatta la tua volontà, Pensaci Tu". "Ti dico che io ci penso, intervengo come un medico, e compio anche un miracolo se occorre. Vedi che il malato peggiora? Non ti sconvolgere, ma chiudi gli occhi e dì: "Pensaci Tu". Ti dico che io ci penso, e che non c'è medicina più potente di un mio intervento di amore. Ci penso solamente quando chiudete gli occhi. Quando vedi che le cose si complicano, dì chiudendo gli occhi dell'anima, "O Gesù, pensaci Tu!" "Fa così in ogni necessità. Fate così, voi tutti, e vedrete grandi, incessanti e silenziosi miracoli. Ve lo assicuro per il mio Amore. Cosi sia."

PS 3. Preghiera di SantaTeresina di Gesù Bambino per i sacerdoti.

"O Gesù, eterno sovrano Sacerdote, custodisci i tuoi sacerdoti sotto la protezione del tuo Sacro Cuore, dove nessuno può far loro del male. Custodisci pure le loro labbra, imporporate dal tuo prezioso Sangue. Custodisci puro e distaccato il loro cuore, marcato dal sublime sigillo del tuo glorioso Sacerdozio. Falli crescere nell'amore e nella fedeltà verso di Te; proteggili dalla contaminazione dello spirito del mondo. Con il potere di cambiare il pane e il vino, dona loro il potere di cambiare i cuori. Benedici il loro lavoro concedendo loro abbondanti frutti e dona loro un giorno la corona della Vita Eterna. Così sia"

PS 4. Finalmente in italiano il nuovo libro di Suor Emmanuel sul combattimento spirituale:

“Il Combattimento spirituale, via rapida per l'unione con Dio”.

PS 5. Siamo molto felici di annunciarvi la creazione del nostro sito in italiano, dopo una lunga attesa! www.suoremmanuel.it

A.R.PA. Associazione Regina della Pace onlus - Via S. Alessandro, n. 26 - 23855 Pescate (LC)

Telefono /Fax 0341/368487 - Codice fiscale   92043400131


 

Site Map